Ho il diabete: devo seguire una dieta?

Educazione Alimentare

L’interesse per l’alimentazione, la dieta e la nutrizione è sempre più crescente e si può trovare ovunque una quantità esagerata di informazioni, che tuttavia sono spesso destinate non ad alleviare ma piuttosto ad accrescere l’incertezza e le preoccupazioni delle persone.
Infatti, il mangiatore “moderno” non deve gestire la penuria ma l’abbondanza: deve impiegare gli sforzi non per procurarsi l’indispensabile ma per rifiutare il superfluo!
Bisogna quindi, prendere confidenza con il concetto che non esiste un’alimentazione “migliore” in assoluto, ma solo un modo di nutrirsi più adatto all’età, al sesso, allo stile di vita di ciascuno, partendo dalla convinzione che raramente l’uomo moderno mangia per vera fame, ma piuttosto per abitudine, per gratificazione o per golosità.
Il mio approccio alla sfera dell’alimentazione si basa, oltre che ovviamente sulla valutazione dei parametri vitali, su colloqui che abbiano lo scopo:


Oltre che sui colloqui, ritengo possa essere molto utile l’uso del diario alimentare, strumento semplice che tuttavia rappresenta l’unico modo per aiutare a rendere consapevole il paziente stesso di quelle che sono le sue “reali” abitudini alimentari, in relazione con i propri stati d’animo o attività fisica o sensazione di fame.
Inoltre, ritengo possa essere estremamente importante  l’aspetto pratico legato alla sfera dell’alimentazione, cioè la possibilità di rendersi conto nella propria quotidianità, di quanto alla fine sia più semplice di quanto sembri cercare di seguire delle regole salutari, senza compromettere il gusto e la fantasia, non per mezzo di diete scritte e “prescrittive”, ma magari attraverso la condivisione di ricette da realizzare in casa (con una particolare attenzione però agli aspetti legati al Diabete) o consigli su come comportarsi in situazioni conviviali, ma ritenute “pericolose” (la pizza con gli amici o il pranzo della domenica).
Infine, proprio per permettere al paziente di sentirsi accolto in una comunità di persone che condividono problematiche simili (casa, lavoro, figli, amici, scuola), ritengo possa essere utile, partendo anche dalla mia personale esperienza in ospedale con i ragazzi  affetti da Disturbi del Comportamento Alimentare o con i ragazzi diabetici trattati con microinfusori, la condivisione di esperienze attraverso “gruppi” di lavoro, in cui si possa discutere di problematiche comuni, e trovare insieme soluzioni.

 

Dott.ssa Merilda Taraborrelli
Specialista in Diabetologia con Studio medico a Pescara

Informazioni di contatto:
Telefono: 349 79 29 455
Email: merildat@gmail.com


Dott.ssa Merilda Taraborrelli, medico chirurgo specialista in endocrinologia e cura del diabete


Indirizzo studio medico:
Via della Bonifica n. 71/73, 65129 Pescara (PE) (mappa)

Le visite si eseguono su appuntamento, dal lunedi al sabato.